DistribGas--foto

Distribuzione Gas

Distribuzione Gas

Accertamenti della sicurezza post-contatore

L'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas con la Delibera n. 40/04 del 18/03/2004 e successiva Delibera n. 40/14 del 06/02/2014 ha adottato il Regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza alimentati a gas per mezzo di reti e a far data dal 1 luglio 2014 ha esteso la procedura di accertamento agli impianti di utenza
  • NUOVI
  • MODIFICATI o TRASFORMATI.
La delibera prevede adempimenti volti a garantire la sicurezza degli impianti gas utilizzati dai clienti finali ad esclusione degli impianti destinati a servire esclusivamente cicli produttivi industriali o artigianali, fermo restando quanto previsto da altre leggi e norme tecniche vigenti.
In adempimento alla Delibera AEEG n. 40/04 e s.m.i., asm vigevano e lomellina s.p.a. provvederà a controlli documentali per l'accertamento della sicurezza degli impianti di utenza gas post-contatore; in particolare,a partire dal 1° aprile 2007, i clienti finali che richiederanno l'attivazione di una nuova fornitura di gas dovranno far pervenire la documentazione prevista dalla procedura di cui all'allegato G/40.
asm vigevano e lomellina s.p.a. sottoporrà ad eccertamento la documentazione solo nel caso in cui essa sia completa in ogni sua parte e, nel caso di esito positivo dell'accertamento, attiverà la fornitura; in caso di esito negativo, invece, comunicherà al cliente finale le difformità riscontrate segnalando la necessità di presentare una nuova richiesta di attivazione.
In caso di dispersione gas rilevata sull'impianto di utenza dal servizio di pronto intervento, asm vigevano e lomellina s.p.a riattiverà la fornitura solo dietro presentazione, da parte del cliente finale, del Modulo A/12 ex Allegato E (da compilarsi a cura di installatore abilitato) ai sensi delle Linee Guida CIG n.12 e s.m.i..