DistribGas--foto

Distribuzione Gas

Distribuzione Gas

Allegati

Sicuro gas

Consigli utili

Questa sezione è nata per promuovere e divulgare all'utente finale le normative e gli accorgimenti tecnici finalizzati all'uso corretto dell'impianto del gas sotto l'aspetto della sicurezza, della responsabilità e del risparmio energetico.

INTRODUZIONE

In Italia esistono oggi oltre 19,5 milioni di contatori gas e centinaia di migliaia di Km di rete che portano il gas naturale a pressoché tutti gli edifici, sia per il riscaldamento che per gli usi sanitari e di cucina.

Le imprese di distribuzione gas fanno un lavoro capillare di controllo e manutenzione delle reti stradali e lavorano sempre in stretto contatto anche con le Istituzioni,  in particolare con i Vigili del Fuoco, al fine di scongiurare qualsiasi possibilità di incidente. La quasi totalità delle fughe di gas si risolve infatti senza alcun danno a cose o persone, grazie all’intervento tempestivo degli addetti ai lavori che sono disponibili sempre, 24 ore su 24 e in tutti giorni dell’anno, per rispondere alle chiamate di emergenza.

Tuttavia, la grande maggioranza degli incidenti da gas avviene all’interno delle unità abitative, dove l’intervento dei tecnici può essere eseguito solo dietro segnalazione degli occupanti. Il nemico più insidioso, in particolare, è il monossido di carbonio, un gas incolore e inodore derivante dalla combustione, che può saturare i locali nel caso in cui non siano state rispettate le regole di installazione degli apparecchi, di corretta ventilazione e areazione delle stanze, e di evacuazione all’esterno dei prodotti della combustione.

LE FUNZIONI DI asm vigevano e lomellina s.p.a.

Il distributore di gas, meglio definito dalla AEEG (Autorità Energia Elettrica e Gas) come “Impresa di distribuzione”, esercita l’attività di distribuzione del gas, ovvero la gestione e manutenzione della rete  e degli impianti prima del contatore.
In particolare per quanto riguarda la sicurezza deve:

  • effettuare e garantire l’odorizzazione del gas per renderlo avvertibile prima che la sua concentrazione nell’atmosfera diventi pericolosa;
  • effettuare l’ispezione programmata della rete su tutto il territorio sul quale avviene la distribuzione del gas entro tempi ben definiti; 
  • effettuare le adeguate manutenzioni, ordinarie e straordinarie agli impianti;
  • provvedere a garantire il servizio di pronto intervento per 365 giorni all’anno e 24 ore su 24 con adeguate strutture e professionalità degli addetti; 
  • intervenire immediatamente a seguito di chiamata di pronto intervento in un tempo massimo di 60 minuti;
  • mettere a disposizione un centralino di pronto intervento composto da operatori competenti ed addestrati che siano in grado di raccogliere le segnalazioni, analizzarle per poter dare da subito al chiamante le adeguate indicazioni al fine di ridurre i pericoli e minimizzare il rischio;
  • provvede alla gestione degli incidenti da gas al fine di individuare i punti di criticità del sistema gas e del suo utilizzo;
  • contribuire alla comunicazione, in maniera semplice e comprensibile a tutti i cittadini, dei fondamenti della sicurezza sull’utilizzo corretto del gas combustibile.

IL RUOLO DEL CITTADINO

I cittadini hanno la responsabilità di far revisionare e mantenere regolarmente gli impianti interni delle abitazioni e dei fabbricati di loro proprietà da professionisti regolarmente abilitati e nelle tempistiche previste dalla normativa vigente.
Inoltre hanno la responsabilità di segnalare nel più breve tempo possibile eventuali anomalie che  riscontrino sulla rete stradale (in particolare fughe di gas) al servizio di Pronto Intervento del distributore locale.