Strumenti di misura e telecontrollo

 

Ai fini di una corretta e puntuale gestione dei servizi depurativi delle acque reflue e del controllo in tempo reale dei principali parametri di processo, rivestono particolare importanza le strumentazioni poste in campo ed i sistemi di telerilevamento ed analisi dei dati da esse registrate.

 

___________________________________________________________________________________________________

Strumenti di misura

Le attività di tutte le macchine (pompe, mixer, soffianti, griglie, carroponti, paratoie, ecc.) e le principali grandezze di identificazione qualitativa e quantitativa dell’intero processo di depurazione, sono monitorate e registrate grazie a strumenti di misura posti in campo nei singoli comparti, quali ad esempio:

  • misuratori di ph;
  • misuratori di temperatura;
  • misuratori di ossigeno;
  • misuratori velocità di rotazione (rpm);
  • misuratori di frequenze (hertz)
  • misuratori di livello;
  • misuratori di portata;
  • autocampionatori delle acque in ingresso / uscita;
  • strumenti di ricezione e trasmissione degli stati (marcia/arresto/anomalie)
  • ecc.

 

_________________________________________________________________________________________________________

Telecontrollo

asm vigevano e lomellina s.p.a. ha inserito i principali impianti di depurazione gestiti nel proprio sistema S.C.A.D.A. di telecontrollo e supervisione, attraverso il quale vengono monitorati da un proprio addetto nella centrale operativa di Vigevano, 24 ore su 24, tutti i parametri principali provenienti dagli strumenti di misura posizionati in campo.

Analogamente, attraverso una stazione client web posta nella sede distaccata dell’impianto di depurazione di Vigevano, i responsabili di settore possono accedere alle medesime informazioni, per le più approfondite analisi e per le relativi operazioni gestionali.

Nello specifico, sono rilevati:

  • segnali analogici (misure)
  • segnali digitali (stati)
  • allarmi

Ciò consente di avere il “polso” sul regolare funzionamento dell’impianto, di apportare le opportune regolazioni al processo ed attivare le procedure di pronto intervento in caso di anomalie segnalate in tempo reali dagli allarmi predisposti, nonché di fare analisi funzionali e statistiche grazie agli strumenti di reportistica e gestione trends.